Festival della Scienza

Contenuti del sito

Contenuto della pagina - Torna su


Incontro

Un passo sulla fune: follia e creatività

Ieri e oggi all'ex Ospedale Psichiatrico di Quarto
Aldo Barnà, Natale Calderaro, Simone Fareri, Roberto Iovino, Gabriele Mangeruca, Lucio Raffaele Ruocco, modera: Tiziana Canfori
L'evento fa parte di: Attualità
L'equilibrio è ritenuto un valore importante per la sanità dell'individuo e della società. Ma l'interpretazione del termine pone delle questioni che non possono essere risolte in modo sbrigativo o uguale per tutti e in ogni epoca. La conferenza vuole affrontare il tema del difficile rapporto fra sanità e malattia, "regolare" e "strano", approfittando di un luogo speciale, dalla cui storia e dalla cui struttura si possono ricavare spunti assai interessanti e oggi aperti a nuovi orizzonti: l'ex Ospedale Psichiatrico di Quarto a Genova. La parte più antica compie nel 2015 i suoi 120 anni: cosa è stata la storia di questo luogo per la cura degli "squilibri" e della pazzia? La struttura stessa dell'edificio parla di una medicina che cerca soluzioni anche nella dimensione di vita e nella qualità dello spazio che circonda il disagio mentale. Parla di una reclusione, certo, ma anche di spazi aperti e organizzati con un ritmo che crea ancora oggi una contrastante ma piacevole sensazione di "protezione" più che di carcere. Per questo oggi, dopo la riforma Basaglia e molti anni di abbandono, il luogo sta riscoprendo in sé una qualità architettonica e una piacevolezza che invitano ad attività culturali e artistiche. I relatori della conferenza metteranno in luce come dalla paura dello squilibrio si possa passare, in uno stesso luogo, grazie al permanere di potenti suggestioni nelle mura cariche di storia e testimoni di sofferenza, all'esperienza della creatività culturale e artistica. Torna quindi in gioco in modo nuovo il senso di questi edifici e di questi cortili, e lo stesso valore della parola "equilibrio".

Biografie

Aldo Barnà, medico Chirurgo, Psichiatra, Psicoanalista, è Vice Presidente della Società Psicoanalitica Italiana e membro dell'International Psychoanalytic Association. Supervisore di molti servizi di salute mentale, si è interessato soprattutto di epistemologia psicoanalitica, ermeneutica e formazione degli operatori della salute mentale, argomenti su cui ha scritto numerosi lavori scientifici.

Natale Calderaro, medico specializzato in Malattie Nervose e Mentali, già Primario presso l'Ospedale Psichiatrico di Quarto e il Centro di Salute Mentale USL XIII (con incarico di Coordinatore Sanitario Osp. San Martino). Responsabile di Dipartimento Psichiatrico e Responsabile U.O. Salute Mentale Distretto 13. È stato professore universitario nel corso per Tecnici di Riabilitazione Psichiatrica dell'Università di Genova. Oggi è componente esperto del Tribunale di Sorveglianza di Genova.

Tiziana Canfori, pianista e clavicembalista, è docente di Accompagnamento Pianistico presso il Conservatorio Paganini di Genova; fa parte del Consiglio Accademico e dello staff di Direzione, con l'incarico di seguire l'attività di produzione. Attiva come concertista, è laureata il Lettere e cura progetti che uniscono musica, letteratura e teatro. Collabora con la rivista "Il Cantiere Musicale" e ha pubblicato per l'Editore San Marco dei Giustiniani. È membro del Coordinamento per Quarto.

Simone Fareri, nato a Genova nel 1970, consegue la laurea in Architettura con il massimo dei voti. Collabora con prestigiosi studi di Architettura in Italia e all’estero. Libero professionista, nel 2015 costituisce lo studio fmv architecture con Gabriele Mangerucae Marco Vigolungo. Collabora alla stesura delle proposte di riqualificazione dell’ex Ospedale Psichiatrico di Genova Quarto. Si interessa di pittura, scultura e grafica partecipando a collettive d’arte e organizzando mostre personali.

Roberto Iovino, genovese, laureato in Matematica e diplomato in Musica corale e Direzione di coro, è dal 1982 docente in ruolo di Storia della Musica presso il Conservatorio Niccolò Paganini di Genova e dal 2014 ne è Direttore. E' inoltre docente a contratto di Educazione Musicale presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università di Genova. Autore di libri e critico musicale, collabora con "La Repubblica", con l'Ansa e, sin dalla sua fondazione, con il "Giornale della Musica".

Gabriele Mangeruca, nato a Genova nel 1968, consegue la Laurea in Architettura con il massimo dei voti. Collabora con studi di Architettura di prestigio come project manager su progetti in Italia e all'estero.Dal 2007 libero professionista, partecipa a concorsi di architettura con risultati di rilievo. Nel 2015 costituisce lo studio fmv architecture con Simone Fareri e Marco Vigolungo. Con lo studio Icardi-Ruocco collabora alle proposte di riqualificazione dell'ex Ospedale Psichiatrico di Genova-Quarto.

Lucio Raffaele Ruocco, architetto, studio Icardi-Ruocco, esperto della storia e delle trasformazioni dell'ex Osp. Psichiatrico di Quarto.

 

Versione stampabile

Un passo sulla fune: follia e creatività
Da 16 anni
il 24 ottobre, alle 18:00
Galata Museo del Mare Auditorium
Calata De Mari, 1
Visualizza sulla mappa
 
Ingresso: Biglietti Festival
Prenotazione: consigliata